Accesso ai servizi

25/01/2022 - 31/01/2022

Da 25 al 31 gennaio, con la Mostra Latcho Drom nell'ex Confraternita Santa Croce, si scoprono il mondo e la cultura Rom e Sinti.



Da 25 al 31 gennaio, con la Mostra Latcho Drom nell'ex Confraternita Santa Croce, si scoprono il mondo e la cultura Rom e Sinti.


Dopo un’inaugurazione in streaming martedì 25 gennaio apre ufficialmente a Boves la mostra multimediale Latcho Drom “Romanipen Identità e Storia della Cultura romanì”.

La mostra si terrà dal 25 al 31 gennaio con apertura pomeridiana dalle 14 alle 18 nella ex Confraternita Santa Croce, in via Roma a Boves.

L’accesso ai locali espositivi seguirà le normative in vigore legate all’emergenza sanitaria Covid-19.

L’esposizione è stata finanziata dal Right Equality and Citizenship Programme (2014-2020).

La mostra, che verrà presentata in streaming, dalle ore 17 alle 19, dal titolo “In viaggio verso l’inclusione”, ha lo scopo di combattere la discriminazione e favorire l’inclusione di Rom e Sinti nelle Comunità locali.

Il programma della conferenza online prevede:

Alle 17 la presentazione dei lavori e i saluti delle autorità.

Alle 17,15 Natascia Mazzon presenterà il Progetto Europeo Latcho Drom.

Alle 17,45 Rašid Nikolic e Rambo Bologna Halilovic proporranno alcune riflessioni sull’identità Romanì.

Alle 18,30 Lucia Sandiano parlerà di antiziganismo e partecipazione attiva.

Modera Natascia Mazzon, referente Nazioale Ambito Rom, Comunità Papa Giovanni XXIII.

Per informazioni e iscrizioni contattare Natascia Mazzon, email: latchodrom@apg23.org


Da 25 al 31 gennaio, con la Mostra Latcho Drom nell'ex Confraternita Santa Croce, si scoprono il mondo e la cultura Rom e Sinti.