Accesso ai servizi

Giovedì, 30 Aprile 2020

Attività di ristorazione per asporto



Attività di ristorazione per asporto


Il Presidente della Regione Piemonte, con proprio Decreto n. 49 in data 30 aprile 2020, in merito alle disposizioni di cui al D.P.C.M. 26/04/2020, ha disciplinato, sul territorio regionale, le attività di ristorazione per asporto poste in essere dagli esercizi della somministrazione di alimenti e bevande (bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie ecc...) che fino ad oggi non potevano esercitare se non con la consegna a domicilio.
A partire da lunedì 4 maggio 2020 (da sabato 9 maggio per il Comune di Torino), pertanto, tali attività potranno vendere per asporto nell'orario compreso tra le ore 06,00 e le ore 21,00.
Il Decreto stabilisce le condizioni per poter esercitare tale attività:
a) preventiva comunicazione al Comune (anche via mail);
b) divieto di consumare prodotti all'interno dei locali e divieto di sostare nelle immediate vicinanze degli stessi:
c) distanza minima dei clienti in coda di almeno 2 metri;
d) il ritiro dei prodotti previa ordinazione da remoto e per appuntamento per dilazionare gli accessi ed evitare assembramenti;
e) accesso al locale consentito per un solo cliente per volta
f) asporto consentito mediante consegna al cliente direttamente dal veicolo;
g) obbligo di indossare la mascherina sia per il ristoratore che per il cliente;
h) distanza di almeno 2 metri sia per gli addetti alla vendita che per i clienti.
In caso di inadempienza da parte delle singole attività di una delle prescrizioni del D.P.C.M. 26/04/2020 e di quelle del provvedimento regionale è prevista la sospensione dell'attività.

Collegamenti:
Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 49 del 30/04/2020